Share

General information

Information in local language
Strada del Tartufo Mantovano

L’Oltrepò Mantovano, nella zona sud-est della provincia, costituisce una vera e propria tartufaia naturale del Tuber magnatum Pico, il pregiatissimo tartufo bianco.
In quest'area infatti si verifica la rara combinazione di suolo, clima e habitat che, se ben bilanciati, diventano lo scenario ideale per la nascita e lo sviluppo del tartufo, che è cuore gastronomico e culturale della Strada e protagonista indiscusso delle tante iniziative locali: dalle fiere paesane - Sagra del Tartufo di Borgofranco e Bonizzo, Tartufesta di Carbonara di Po da settembre a novembre - alle ricette casalinghe.
Tra queste, le più pregiate, vedono il tartufo protagonista sull’uovo all’occhio di bue, in risottie tagliatelle, abbinato ai famosi tortelli di zucca o utilizzato per impreziosire la fonduta di formaggio.

L’Oltrepò Mantovano è una terra ricca di storia e tradizione, segnata dalla forte presenza del grande fiume Po, faro e guida della cultura locale. Qui si trova un paesaggio in cui l’operosità dell’uomo si fonde con naturalezza alla tranquillità della natura e dove i suoni della vita produttiva si perdono nei silenzi dell’aperta campagna.

La vocazione agricola del territorio ha prodotto una cucina che è stata definita di principi e di popolo. E qui, dove suolo, clima e habitat diventano lo scenario ideale per la nascita del Tuber magnatum Pico (il pregiatissimo tartufo bianco), si concretizza l’operato della Strada del Tartufo Mantovano, associazione nata alla fine del 2003 con lo scopo primario di incentivare lo sviluppo dell’area mediante la promozione di un’offerta turistica integrata, costruita sulla peculiarità dei prodotti tipici, sulle tradizioni gastronomiche e su un’adeguata qualità dei servizi.

Questo sistema trova il suo apice nel Tru.Mu, il Museo del Tartufo di Borgofranco sul Po, dove tra l’altro ha sede l’Associazione, nel quale un percorso, dedicato ad adulti e bambini, porta il visitatore a scoprire dati scientifici e curiosità legati al prezioso fungo.

The Oltrepò Mantovano, in the southeast part of the Mantua province, is a genuine natural truffle breeding ground of the Tuber magnatum Pico, the precious white truffle.
This area, in fact, is characterized by the rare combination of soil, climate and habitat which, if well balanced, become the ideal scenario for the birth and development of truffles, which is the gastronomic and cultural heart of the route and unquestionable protagonist of many of the local initiatives:  from the town festivals - Sagra del Tartufo di Borgofranco and Bonizzo, Tartufesta di Carbonara di Po from September to November – to household recipes.
These recipes use truffles on sunny side up eggs, in risotto and egg noodles, together with famous pumpkin tortelli or used in cheese fondues.

The Oltrepò Mantovano is marked by the presence of the Po River, beacon and guide of local culture. The landscape here is a natural blend of the hard work of man and the tranquility of nature where the sounds of a productive life become lose in the silence of the vast countryside.  

The farming vocation of the territory has produced a food tradition defined by principles and people.  And here, where soil, climate and habitat become the ideal scenario for the birth of the Tuber magnatum Pico (the previous white truffle), the Mantua Truffle Route focuses its work.  This association was created at the end of 2003 with the main goal of stimulating the development of the area through the promotion of an integrated touristic offer, created on the peculiar nature of the typical products, on the gastronomic traditions and on an adequate quality of the services.  

This system finds its high point in the Tru.Mu, the Truffle Museum of Borgofranco sul Po, where the Association is located, in which a course, dedicated to adults and children, leads the visitor to discovering scientific data and particular news about this precious fungus.